In questa pagina sono raccolti le informazioni di carattere generale rilevate dalla pagina del sito della Regione Toscana riguardanti il rischio neve e ghiaccio.

Livello 0 – Nessuna Criticità

Scenario di danno:

Nessun danno significativo

Norme di Comportamento:

Essere informati:

  • Dotare l’auto, all’inizio della stagione invernale, di pneumatici invernali o catene (ripassare le modalità di montaggio delle catene)
  • Conoscere le strade interessate dall’obbligo di catene a bordo o gomme termiche
  • Dotarsi di un’adeguata scorta di sale da utilizzare per la viabilità privata, anche pedonale, e per gli eventuali marciapiedi esterni
  • Dotarsi in ogni stabile, oltre al sale, di almeno un badile o una pala da neve
  • Tenersi informati sulle previsioni e sull’evoluzione del tempo a scala locale

 

 Livello 1 – Criticità ordinaria

Fenomeni occasionalmente e localmente pericolosi, non dovrebbero comportare danni e disagi diffusi; attenzioni supplementari in caso di attività all’aperto, possibili cancellazioni di eventi.

 Scenario di danno:

  • Possibili problemi alla circolazione stradale- Possibilità di isolate interruzioni della viabilità
  • Possibilità di isolati black-out elettrici e telefonici

Norme di Comportamento:

Essere consapevoli:

  • Seguire gli aggiornamenti sui notiziari radio e tv regionali e locali e sui canali informativi dei gestori delle principali viabilità
  • Limitare gli spostamenti, utilizzando se possibile i mezzi di trasporto pubblici
  • In caso di spostamento con mezzi propri informarsi sulle condizioni della viabilità

 

 Livello 2 – Criticità Moderata

Fenomeni pericolosi diffusi, con possibili danni a strutture/infrastrutture e rischio per la popolazione

Scenario di danno:

  • Problemi alla circolazione stradale, possibili interruzioni di viabilità secondarie- Possibilità di danneggiamento delle strutture
  • Caduta di rami occasionale
  • Possibile riduzione del servizio ferroviario
  • Possibilità di isolati black-out elettrici e telefonici

Norme di Comportamento:

Essere preparati:

  • Seguire gli aggiornamenti sui notiziari radio e tv regionali e locali e sui canali informativi dei gestori delle principali viabilità
  • Ridurre, specie se si è anziani, le attività all’aperto che comportano il rischio di esposizioni prolungate al freddo o cadute
  • Evitare di intraprendere viaggi in auto non strettamente necessari, privilegiando in ogni caso i mezzi di trasporto pubblici
  • In caso di spostamento tramite servizio ferroviario, informarsi sulla possibile riduzione del servizio prima di recarsi in stazione
  • In caso di spostamento con mezzi propri:
  • Informarsi sulle condizioni della viabilità ed evitare l’utilizzo di motoveicoli
  • Aavere catene da neve a bordo o pneumatici invernali montati
  • Assicurarsi di avere carburante sufficiente anche per eventuali lunghi blocchi del traffico
  • Se si usano farmaci di cui non si può fare a meno, assicurarsi di averli in auto
  • Facilitare il passaggio dei mezzi spargisale/spalaneve
  • Non abbandonare l’auto in condizioni che possono costituire impedimento alla normale circolazione degli altri veicoli, ed in particolare dei mezzi operativi e di soccorso
  • Segnalare agli Enti gestori della viabilità o ai numeri territoriali per le emergenze, la presenza di eventuali situazioni che necessitano l’invio di soccorsi o l’effettuazione di interventi prioritari
  • In caso di nevicate con persistenza di neve al suolo:
  • Rimuovere la neve dai marciapiedi davanti alla propria abitazione
  • Spargere un adeguato quantitativo di sale sulle aree sgomberate, se sono previste condizioni di gelo
  • Abbattere eventuali festoni o lame di neve e ghiaccio pendenti dai cornicioni e dalle gronde
  • Se sono previste condizioni di gelo, proteggere la propria rete idrica, acquisendo dal gestore del servizio idrico le necessarie informazioni per la protezione della rete idrica da possibili ghiacciate e proteggendo il proprio contatore utilizzando materiali isolanti
  • Fare attenzione a possibile caduta di rami, evitare di parcheggiare la propria auto sotto alberi
  • Prepararsi a possibili interruzioni nella fornitura di energia elettrica, riscaldamento, acqua (vedi kit di emergenza)
  • In caso di utilizzo di dispositivo di assistenza medica (respiratore o altro) alimentato elettricamente, contattare il gestore

 

Livello3 – Criticità elevata alto impatto

Fenomeni diffusi estremamente pericolosi, con danni rilevanti a strutture/infrastrutture e rischio elevato per la popolazione

 Scenario di danno:

  • Diffusi problemi alla circolazione stradale- Diffusa interruzione di viabilità, anche principali
  • Riduzione del servizio ferroviario
  • Danni alle strutture, possibile crollo di coperture
  • Caduta di rami diffusa
  • Diffusi black-out elettrici e telefonici
  • Disagi ai trasporti aerei

Norme di Comportamento:

Pronti ad agire:

  • Seguire gli aggiornamenti sui notiziari radio e tv regionali e locali e sui canali informativi dei gestori delle principali viabilità
  • Evitare, specie se si è anziani, le attività all’aperto che comportano il rischio di esposizioni prolungate al freddo o cadute
  • Intraprendere qualsiasi tipo di viaggio solo se strettamente necessario, privilegiando in ogni caso i mezzi di trasporto pubblici
  • In caso di spostamento tramite servizio ferroviario, informarsi sulla possibile riduzione del servizio prima di recarsi in stazione
  • In caso di nevicate con persistenza di neve al suolo:
  • Rimuovere la neve dai marciapiedi davanti allo stabile
  • Spargere un adeguato quantitativo di sale sulle aree sgomberate, se sono previste condizioni di gelo
  • Abbattere eventuali festoni o lame di neve e ghiaccio pendenti dai cornicioni e dalle gronde
  • Se sono previste condizioni di gelo, proteggere la propria rete idrica, acquisendo dal gestore del servizio idrico le necessarie informazioni per la protezione della rete idrica da possibili ghiacciate e proteggendo il proprio contatore utilizzando materiali isolanti
  • Fare attenzione a possibile caduta di rami, evitare di parcheggiare la propria auto sotto alberi
  • Prepararsi a possibili interruzioni nella fornitura di energia elettrica, riscaldamento, acqua (vedi kit di emergenza)
  • In caso di utilizzo di dispositivo di assistenza medica (respiratore o altro) alimentato elettricamente, contattare il gestore