Il Direttore
Il direttore dell’Ugem viene nominato dal Presidente della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia.
L’incarico, dunque, non è di natura elettiva e non comporta, quindi, doveri di rappresentanza “diretta” delle istanze della periferia della organizzazione.
Ciò potrebbe apparire come la negazione dei principi di democrazia interna che da secoli regolano la vita delle Misericordie. In realtà, la scelta di sottrarre il direttore dai doveri di rappresentanza politica dei volontari, è una formidabile garanzia per l’ordinamento democratico della organizzazione. Infatti, la natura delegata dell’incarico consente, agli organi confederali democraticamente eletti, la rimozione del direttore che si sia dimostrato inadempiente, inadatto od insufficiente, senza doversi confrontare con i vincoli che sarebbero derivati dalla sua elezione. La particolare posizione di “delegato” del Direttore dell’Ugem gli impone di possedere una particolare autorevolezza nei confronti dell’intera organizzazione. Infatti, se la “autorità” del ruolo gli deriva dall’incarico ricevuto dal Presidente Nazionale, questa non è sufficiente, vista la natura volontaria della struttura, a garantire la disciplina necessaria al corretto svolgimento delle attività di protezione civile. La “autorevolezza”, come si conviene in un’organizzazione di volontariato, non può che essere garantita dal rapporto di reciproca fiducia fra i diversi livelli della struttura della quale il Direttore rappresenta il vertice. In altre parole il direttore dell’Ugem deve essere “riconoscibile” come collega dai volontari dell’organizzazione. L’attuale direttore dell’Ugem è Paolo Diani (nella foto).

L’Ugem, inoltre, è composto da cinque settori sotto riportati:

Il Settore Pronto Impiego
Il PRONTO IMPIEGO è uno dei cinque settori che compongono l’U.G.E.M. Il Responsabile del settore viene nominato dal Direttore dell’U.G.E.M. ed agisce come suo delegato. Il compito del settore PRONTO IMPIEGO è quello di garantire la piena operatività delle Unità che partecipano alla organizzazione confederale di protezione civile.Per assolverlo il Responsabile del settore si avvale di un proprio “staff” di confratelli, provenienti dalla organizzazione periferica, con particolari esperienze riguardo alle necessità operative. Dal settore dipendono le Unità di Salvataggio, le Unità di Evacuazione, le Unità di Trasferimento, le Unità Tecniche nonché i Servizi Antincendio.

Il Settore Logistica
La LOGISTICA è uno dei cinque settori che compongono l’U.G.E.M. Il Responsabile del settore viene nominato dal Direttore dell’U.G.E.M. ed agisce come suo delegato. Il compito del settore LOGISTICA è quello di garantire  la disponibilità delle strutture campali di supporto alle Unità impiegate nel soccorso. Per assolverlo il Responsabile del settore si avvale di un proprio “staff” di confratelli, provenienti dalla organizzazione periferica, con particolari esperienze riguardo alle necessità operative. Dal settore dipendono le Unità Campali.

Il Settore Formazione
La FORMAZIONE è uno dei cinque settori che compongono l’U.G.E.M. Il Responsabile del settore viene nominato dal Direttore dell’U.G.E.M. ed agisce come suo delegato. Il compito del settore FORMAZIONE è quello di garantire alla struttura confederale  la disponibilità di volontari in possesso di una preparazione efficace ed uniforme. Per assolverlo il Responsabile del settore si avvale di un proprio “staff” di confratelli, provenienti dalla organizzazione periferica, con particolari esperienze riguardo alle attività formative e di verifica. Le verifiche hanno lo scopo di uniformare la preparazione dei confratelli assicurando alla Organizzazione la massima efficienza operativa al momento dell’impiego. Le verifiche, organizzate dallo staff periodicamente sul territorio nazionale, prevedono sia un test scritto che prove pratiche sul campo e concludono il processo formativo sviluppato localmente dalle singole Misericordie. Dal settore dipende la pubblicazione dei documenti formativi.

Il Settore Pianificazione
La PIANIFICAZIONE è uno dei cinque settori che compongono l’U.G.E.M.Il Responsabile del settore viene nominato dal Direttore dell’U.G.E.M. ed agisce come suo delegato.Il compito del settore PIANIFICAZIONE è quello di garantire  alla struttura confederale di protezione civile ed alle singole Misericordie la disponibilità delle informazioni e dei documenti relativi al settore.Per assolverlo il Responsabile del settore si avvale di un proprio “staff” di confratelli, provenienti dalla organizzazione periferica, con particolari esperienze riguardo alle necessità di programmazione, pianificazione e prevenzione.Dal settore dipende l’Archivio Documentale.

Il Servizio Sanitario
Già con la prima Direzione (Scarcella, 1995) venne colta la necessità di dotare l’U.G.E.M. di adeguato supporto sanitario rimanendo però in una posizione intermedia ed esterna ai Settori del Pronto Impiego e della Logistica. Con la seconda Direzione (Cavaciocchi, 1996) si è dato avvio alla sua formazione coinvolgendo il personale sanitario medico ed infiermieristico, ma è a seguito dell’intervento per la guerra del Kosovo, con la terza Direzione (Luchi, 1999), che trova una sua organizzazione specifica.