Il Bisenzio è un fiume italiano della Toscana settentrionale, affluente di destra del fiume Arno. Il corso del Bisenzio è lungo circa 47 km, di cui 10 nel comune di Cantagallo, 6 in quello di Vernio, 8 in quello di Vaiano, 9 in quello di Prato, 8 in quello di Campi Bisenzio (Firenze) e 6 in quello di Signa (Firenze), punto in cui confluisce nell’Arno.
Il Bisenzio nasce nel comune di Cantagallo ma non è definito quali siano esattamente le sue sorgenti. Secondo l’etimologia del suo nome ( bis – entius, ovvero doppia corrente), il fiume nascerebbe dalla confluenza di due corsi d’acqua. Alcuni considerano che il fiume nasca dall’unione del Rio di Ceppeta e il Fosso di Trogola, in località “Mulino della Sega”, mentre secondo un’altra ipotesi, che sarebbe la più plasubile viste la dimensione e la portata simile dei due corsi d’acqua, la sua origine sarebbe posta 3 km circa più in alto, dove si uniscono il Fosso di Trogola ed il Fosso delle Barbe.
Attraversata Prato, il Bisenzio, svolta verso Est ed entra nel comune di Campi Bisenzio dove vede restringersi il suo alveo in maniera sensibile: le sue acque ricevono quelle del torrente Marinella in località Capalle e quelle del Marina a monte del capoluogo. Proseguendo verso Sud, a San Piero a Ponti il fiume entra nel comune di Signa e qui riceve le acque del Fosso Macinante in località San Mauro a Signa, prima di dirigersi verso l’Arno nel quale confluisce presso Ponte a Signa.(Fonte: Wikipedia)

 

Dati in differita di 30 minuti.
Se i grafici dovessero restituire un errore premere F5 per ricaricare la pagina.

 

Livello idrometrico Bisenzio – San Piero a Ponti